UEFA: nessuna frode nella Jupiler League

Il .

La UEFA, l’associazione europea delle federazioni calcistiche, ha annunciato che l’ipotesi di frode sportiva nella Jupiler League è priva di fondamento. La notizia è stata divulgata dalla KNVB, la federcalcio olandese. Erano circolate voci su possibili casi di corruzione e di partite truccate nella prima divisione olandese.

Il direttore della KNVB, Henk Kesler, a dicembre aveva affermato che altre due partite della Jupiler League erano sospettate per casi di frode. Aveva incontrato più volte il reporter Declan Hill e l’esperto della UEFA Karl Dhont.

In seguito, sempre nel 2009, diverse partite della Jupiler League erano state messe in relazione con possibili attività di scommesse illecite in Asia. A Eindhoven e a Oss, i cosiddetti “telefonisti cinesi” affollavano le tribune, con il telefonino in mano, pronti a riferire i dettagli delle partite importanti.

Le cinque partite della Jupiler League più sospettate erano: FC-SC Cambuur Oss (4-5), FC Den Bosch-VVV Venlo (0-5), FC Eindhoven-Fortuna Sittard (2-4), FC Eindhoven-FC Den Bosch (1-7) and BV Veendam-FC Den Bosch (2-4). Tuttavia, alcuni media hanno affermato che l’ipotesi di frode era priva di fondamento.

In tutta Europa gli inquirenti stanno indagando su più di 200 partite sospette.

La UEFA non ha trovato prove concrete, ma la KNVB sta compiendo ulteriori ricerche. "Sarebbe logico pensare che le frodi si sono verificate in Germania, in Belgio e in Svizzera, e mai in Olanda?" si domanda un portavoce della KNVB.

"È per questo motivo che vogliamo andare a fondo. Allo stesso tempo, non dobbiamo pensare che entro poche settimane tutti i fatti verranno alla luce. La KNVB sta prendendo questo caso molto seriamente, quindi è importante non avere alcuna fretta."

Pin It