Lo scandalo europeo assume proporzioni impensate

Il .

Il giornale belga Het Nieuwsblad riferisce che le proporzioni dello scandalo europeo delle scommesse, in cui presumibilmente sono stati corrotti giocatori e arbitri, sono più ampie di quanto si ritenesse finora.

Lo scandalo venne alla luce lo scorso anno, quando gli investigatori tedeschi indagarono su diverse partite in odore di corruzione. Lo scorso mercoledì gli investigatori hanno affermato che attualmente le partite sospette, quelle entrate nella cosiddetta lista nera, sono più di 270.

Allo stato attuale, 250 persone sono sospettate di aver preso parte con continuità ad attività illegali sfociate in partite truccate. La mafia delle scommesse, quindi, ha ottenuto profitti davvero ingenti.

I campionati turchi sono quelli maggiormente indiziati, per un totale di 74 partite truccate. Anche la Germania è ai primi posti in questa classifica, con 53 partite sospette, mentre la Svizzera ha 35 partite sulla lista nera.

In totale le scommesse illegali hanno generato profitti per 7,5 milioni di euro: di questi, un milione e mezzo di euro è stato messo da parte per ricompensare gli arbitri e i giocatori corrotti, secondo quanto affermano le fonti del giornale belga.

Pin It