L’EGBA e la RGA presentano un reclamo alla Commissione Europea

Il .

Il 23 giugno scorso, l’EGBA (European Gaming and Betting Association) e la RGA (Remote Gambling Association) hanno presentato un reclamo alla Commissione Europea contro l’attuale legislazione che disciplina il mercato delle scommesse.

Entrambe le associazioni protestano per il fatto che la legge belga proibisce ai fornitori esteri di scommesse online di accedere al mercato belga. Solo le aziende con sede in Belgio, già in possesso di una licenza per le attività di scommessa offline, possono fare domanda per offrire i loro servizi online.

Secondo l’EGBA e la RGA si tratta di una violazione della legislazione europea che prevede il libero movimento dei servizi e il libero accesso ai mercati. “Il fatto che dobbiamo fare domanda per ottenere una licenza non è un problema, ma lo sono i requisiti richiesti a chi vuole far domanda. Le autorità belghe non discriminano le aziende nazionali, e questo non è accettabile” ha affermato Maarten Haijer, il consulente legale dell’EGBA. Marc Callu della Gambling and Gaming Commission ritiene che la legge belga non subirà modifiche. "Nel diritto europeo, non ci sono casi in cui il libero movimento delle merci sia applicato anche alle scommesse. Gli stati membri possono imporre le proprie leggi sulla tutela del consumatore e attualmente non c’è alcuna possibilità di monitorare i server con sede all’estero".

Callu ammette che il governo sta imponendo restrizioni sulla concessione delle licenze. "Però il problema risale all’ultima legge di dieci anni fa. Quando una nuova licenza diventa disponibile, chiunque può tentare di ottenerla." Il parlamento belga ha approvato la nuova legge nel dicembre del 2009. Nel testo della nuova legge ci sono ancora dettagli che devono essere discussi prima dell’approvazione, che è stata ritardata dalla caduta del governo. Il commissario europeo ha reso noto che non sarà preso alcun provvedimento contro il Belgio, finché la legge non entrerà in vigore, cioè fino al 1 gennaio 2011.

Il mondo delle scommesse online rimane in attesa di queste decisioni legali. L’EGBA e la RGB sperano che il nuovo governo belga, e il suo capo attualmente presidente dell’Unione Europea, permetteranno l’approvazione di una legge in grado di aprire il mercato belga delle scommesse e del gioco online.

Pin It