Il processo contro gli scommettitori cinesi

Il .

CasoIl caso di Zheyun Ye è scomparso molto tempo fa dai giornali, ma ricomparirà con ogni probabilità entro qualche mese.

Il 13 settembre 2013 a Bruxelles inizierà il processo a Paul Put, Zheyun Ye e altri trenta imputati. Il caso risale al 2006, ma la probabilità che il cinese Zheyun Ye compaia in tribunale è davvero minima, perché lo scommettitore cinese è scomparso. Il caso è arrivato in tribunale solo ora anche perché questo processo e i processi precedenti sono stati rinviati.

Quattro difensori hanno fatto appello contro la decisione della Camera di Consiglio. Paul Put è andato anche oltre. L’appello in cassazione non ha avuto successo, e non sono in corso altri processi. L’imputato, altre 31 persone e un’azienda sono sotto processo per corruzione, associazione a delinquere, riciclaggio di denaro sporco, estorsione, contraffazione, frode finanziaria e fiscale e insolvenza.

I fatti si sono svolti nel 2004/2005 e nel 2005/2006. Ye ha cercato di corrompere diverse squadre della prima e della seconda divisione belga e il tentativo gli è riuscito con il Lierse SK, La Louvieroise e il Verbroedering Geel. Il caso è venuto alla luce durante il campionato 2005/2006 ed è stato raccontato nel documentario di Panorama “How to tackle the mafia?” (“Come affrontare la mafia?”), andato in onda all’inizio di febbraio del 2006.

Ye da quel momento è sparito, anche se nel gennaio del 2012 alcune fonti avrebbero affermato di averlo visto ricomparire nella Cina orientale.
Pin It