826.500 euro ai calciatori per truccare le partite

Il .

La Dernière Heure (giornale generalista belga in lingua francese) ha riferito che 826.000 euro sono stati pagati ai calciatori affinché non giocassero al meglio delle loro possibilità in diciannove partite, diciotto delle quali nel campionato di prima divisione belga.

Il giornale ha affermato che Laurent Fassotte è stato il giocatore più pagato, ricevendo un totale di 140.500 euro, immediatamente seguito da Laurent Delorge e Yves Van der Straeten, entrambi ricompensati con 120.500 euro. I tre, nel campionato 2004/2005 giocavano per il Lierse, e sono figure chiave nello scandalo delle scommesse e delle partite truccate portato alla luce dal cinese Zheyun Ye.

Le ulteriori indagini nel corso del processo rivelerebbero che i giocatori sono stati pagati ancor più di quanto si potesse pensare all’inizio. "Nel novembre del 2004 un giocatore come Delorge poteva essere comprato per 5.000 euro. Nel dicembre dello stesso anno la cifra era aumentata a 12.000 euro. A partire dall’aprile 2005, la cifra schizzò a 100.000 euro (due volte l’offerta fatta a aTeklak); il 30 aprile 2005, raggiunse i 200.000 euro (offerti a Laurent Wuilliot del Brussels-Lierse)" ha affermato il giornale, aggiungendo che entrambi i giocatori rifiutarono queste cifre.

Nel corso del 2004 e del 2005, Filippo Gaon, il presidente del La Louviere, si è appropriato indebitamente di 1.117 milioni di euro della squadra, utilizzando cinque società per dirottare i capitali. Si ipotizza che si sia anche appropriato dei ricavi del calciomercato.

Pin It