William Hill completa l’acquisizione di Sportingbet

Il .

William Hill

William Hill, il colosso delle scommesse inglese, ha completato l’acquisizione di Sportingbet, il suo concorrente australiano, per un totale di 459,4 milioni di sterline.

William Hill, che ha sede a Londra, ha rivelato che l’operazione comprende anche un’opzione call sulle operazioni spagnole con licenza e fa parte di una strategia di sviluppo del business online, volta tra l’altro ad aumentare l’esposizione ai mercati più promettenti e alla diversificazione geografica.

"Quest’acquisizione fa parte della nostra strategia di espansione selettiva nei mercati internazionali e di crescita dei ricavi online" ha affermato Ralph Topping, direttore generale di William Hill.

"L’Australia è uno dei mercati regolari più grandi del mondo, dove, finora, William Hill non era ancora penetrato. Abbiamo competenze particolari nei settori del mercato australiano che stanno dimostrando forte crescita strutturale: l’online, il mobile, le scommesse a quote fisse e le scommesse sportive."

"Il mercato australiano ci offre un marchio molto conosciuto, un team esperto e una posizione leader di mercato in un mercato altamente competitivo. Non vediamo l’ora di lavorare con i nostri nuovi colleghi e usare le capacità di entrambe le aziende per migliorare al massimo la nostra posizione."

Sportingbet è in possesso delle licenze per le scommesse e il gioco online ad Alderney, in Australia, Danimarca, Irlanda, Italia, Malta, Sudafrica, Spagna e nel Regno Unito, e il mese scorso William Hill ha ricevuto l’autorizzazione all’acquisto dalla Northern Territories Commission e dall’Australian Foreign Investment Review Board.

Pin It