Scarcerato il direttore dell’Unibet

Il .

Lo scorso mercoledì il giudice di Amsterdam ha ordinato la scarcerazione del direttore del bookmaker online Unibet Petter Nylander era stato arrestato lunedì all’aeroporto di Schiphol dopo essersi imbarcato su un volo diretto nel Regno Unito.

Nylander era stato arrestato su richiesta delle autorità francesi perché avrebbe violato la legge francese sul gioco d’azzardo. Il direttore è stato rilasciato ad alcune condizioni: una di esse consisteva nell’obbligo di rimanere in Olanda e il suo passaporto gli è stato confiscato. Nylander doveva anche rimanere a disposizione degli inquirenti per un possibile processo in Francia.

Nylander

In Olanda il gioco d’azzardo è una prerogativa dei monopoli governativi, come la Lotto e l’Holland Casino. Sia le restrizioni olandesi sia quelle francesi violano la legislazione dell'Unione Europea, stando al parere dell'Unibet. L’agenzia ha la licenza per il gioco d’azzardo nel Regno Unito, a Malta e in Italia, quindi può offrire le scommesse su Internet in questi paesi.

Il tribunale olandese di Utrecht ha deciso che l’Unibet deve cessare le sue attività. Per ogni giorno in cui ignora quest'ordinanza, la Unibet deve pagare 100.000 euro alla Lotto, che nel frattempo ha preso le sue contromisure. La normativa olandese sul gioco d’azzardo è soggetta all’indagine della Commissione Europea. Il commissario Charlie McCreevy (mercato interno) e il ministro olandese Hirsch Ballin (giustizia) sono profondamente in disaccordo sul fatto che l’Olanda debba o meno permettere agli altri bookmaker provenienti dagli stati membri dell’UE di operare entro i suoi confini.

Lo scorso martedì un portavoce della Commissione Europea ha affermato, in risposta all’arresto di Nylander, che la normativa francese riguardante le scommesse non è coerente con le leggi europee. Pertanto la Francia dovrebbe adattare la sua normativa, stando al parere del portavoce.

Pin It